venerdì 16 dicembre 2011

I Love Candies: toys pop surrealisti alla Dorothy Circus Gallery

Alessio Vidal
Olivas e Peters
La scultura Pop Surrealista fa sfoggio di alcune delle sue opere migliori in prossimità delle feste natalizie. Dal 16 dicembre al 15 gennaio, la Dorothy Circus Gallery di Roma, aprirà le porte ad una mostra collettiva, I love Candies, che riunirà i toys di alcuni famosi artisti della scena pop surrealista nazionale e internazionale.

Nomi come Ron English, Franz Kozik, Kathie Olivas e Brandt Peters, ma anche Alessio Vidal, Yosuke Ueno, Stefano Bessoni saranno presenti con le loro sculture immaginifiche e surreali. Artisti a trecentosessanta gradi, che abbracciano la pop art e la street art (lo si è visto, proprio in un articolo  qualche settimana fa a proposito di Ron English) ma non disdegnano neppure altre forme d'arte che ambiscono alla creazione pura, un flusso di coscienza che attinge le radici nella mente per scivolare nelle mani di questi artisti.

Stefano Bessoni
I toys di Ron English sono divenuti famosi per il loro design accattivante e per le motivazioni che muovono l'artista verso forme sempre più esplicite per fare propaganda o per comunicare con la gente. La coppia Peters-Olivas presenterà alcune sculture volte a colpire l'attenzione del pubblico, già affascinato dai loro famosi teschi. E di teschi (ma non solo) è pregna anche l'arte dell'artista giapponese Yosuke Ueno. Opere, le sue, bizzarre e surreali, che associano la pop art con la magia e il mistero della cultura nipponica. Interessanti sono anche le sculture dell'artista italiano Alessio Vidal, Manny e Big Tender, che rappresentano invece la rivelazione del made in italy, così come firmati made in italy sono anche i toys di Stefano Bessoni, teschi, ossa di animali e bambole macabre.

0 commenti:

Posta un commento