lunedì 21 novembre 2011

Takashi Murakami and the anime revolution in mostra a Mondo Bizzarro Gallery

Tra le pagine di questo blog, si è parlato più volte di Takashi Murakami. In particolare siamo partiti dalla sua opinione relativa lo sviluppo dell'arte giapponese nel periodo Meiji fino allo scenario artistico attuale, nel quale Murakami vive e lavora. E' importante ricordare che, secondo l'artista, l'arte giapponese mutua da quella occidentale senza, con questo, rinnegare le proprie origini. Tuttavia per Murakami questo evidenzierebbe un problema di fondo ovvero una mancata personalità artistica originale.

Nonostante l'opinione di Takashi Murakami, più volte si è parlato dell'originalità, tanto in campo pittorico quanto nel design, nelle installazioni e nella scultura, di molti artisti giapponesi; eppure non si può prescindere dall'opinione di un grande maestro come Murakami. 

Nei suoi dipinti, così come nelle sculture, permeano Pop Art (tanto da essere considerato l'erede di Andy Warhol) e Otaku Culture. E proprio con questo artista nasce la Cultura Poku, che è stata descritta negli articoli precedenti come una "miscela esplosiva". 

La stanza dei libri di Mondo Bizzarro Gallery
Dal 3 dicembre fino al 10 gennaio 2011 si potranno ammirare le opere esplosive di Takashi Murakami al Mondo Bizzarro Gallery, a Roma: TAKASHI MURAKAMI AND THE ANIME REVOLUTION. Oltre alle opere del grande pop artist giapponese, saranno esposti le tavole firmate dai più illustri rappresentanti del cartone animato giapponese che ben si sposano con il lavoro di Murakami. 

0 commenti:

Posta un commento