sabato 13 luglio 2013

Jenny Kodonidou: il Mediterraneo tra arte e cultura



Le creazioni artistiche di Jenny Kodonidou sono sorrette da una forza estranea a quella umana. Il dualismo anima-corpo, bene-male, razionale-irrazionale, realtà-sogno, questo dualismo si scontra continuamente con un linguaggio solo apparentemente lineare che getta uno sguardo sulla realtà che l'uomo postmoderno vive ogni giorno. Il pensiero essenziale di quest'artista genera, nelle sue opere, un contraccolpo che solo in parte viene percepito dall'osservatore, il quale, estasiato ma al contempo, meravigliato dalle tele rielabora un significato altro che potrebbe non coincidere con quello dell'artista. 

I miti della modernità, o del postmoderno come vorrebbe alcuni filosofi contemporanei, riecheggiano nelle opere di Jenny Kodonidou presentate la scorsa primavera allo Spazio Tadini di Milano all'interno della mostra Ritorno al Mediterraneo, un modo per raccontare un luogo che sta vivendo dei forti mutamenti economici e politici che, di conseguenza, abbracciano anche la sfera culturale e sociale. E le opere di Jenny Kodonidou sono un esempio interessante di quanto sta accadendo nel Mediterraneo. 









0 commenti:

Posta un commento