domenica 24 giugno 2012

Il Diario della Domenica. Cosa esce dai libri: l'opera d'arte di David Kracov



Quando studiavo assiduamente all'Università (mi accorgo che ne parlo sempre come fossero passati chissà quanti anni, però sembra proprio una vita fa) arrivavo a fine giornata che mi sentivo esplodere dalle idee sia in base a quello che avevo letto sia in base a ciò che avevo riflettuto e maturato sui libri stessi. Insomma un marasma di parole si agitavano nella mia mente e, prima di addormentarmi, le immaginavo depositarsi nella mia testa per poi riprendere la loro attività il giorno dopo, lasciando così spazio ai sogni. Quando ho visto l'opera di David Kracov mi sono ricordata di quelle emozioni. Ricordi che hanno un po' il sapore del caffè riscaldato del giorno prima, che si sa non è buono come quello appena fatto, ma perchè buttarlo? E' un peccato, no? 
Non credo di essermi spiegata, forse si tratta semplicemente di un effimero delirio mattutino, comprovato dal fatto che non sono ancora le otto. Intanto faccio colazione guardando quest'opera. Buona domenica a tutti!




3 commenti:

E' una delle cose più belle che io abbia mai visto.

E pensa che ha fatto altre opere d'arte, seguendo lo stesso stile. Bellissime!

Mi dai un'ottima notizia! Che meraviglia!

Posta un commento