mercoledì 22 febbraio 2012

Da Aosta a Roma: Andy Warhol in mostra nelle città italiane. Omaggio a 25 anni dalla morte

A venticinque anni dalla morte, in seguito ad un intervento chirurgico alla cistifellea, Roma ha deciso di ricordare il padre della Pop Art, Andy Warhol, con una mostra alla Galleria Nazionale d'arte moderna dal 12 giugno al 9 settembre. Andy Warhol Haedlines esibirà le opere di Warhol mettendo in relazione le sue capacità artistiche con i mass media passando per "simboli linguistici". Accantonate le immagini che lo hanno reso celebre in tutto il mondo, come quella di Marilyn, Roma vuole rendere omaggio a questo artista analizzando i punti in comune con la poesia ma anche e le collaborazioni con altri artisti. 

Locandina della mostra a Aosta

Nonostante ciò, Roma è consapevole che sono proprio le icone di personaggi famosi a renderlo, tuttora, celebre anche alle nuove generazioni: Liz Taylor, Jacqueline Kennedy, oltre a Marilyn, hanno un immenso valore, parlando da un punto vi sa strettamente economico. Sul piano teoretico, invece, le opere sono meravigliosamente rappresentative di un'arte che vuole essere spremuta, utilizzata, forse anche saccheggiata.

Dopo aver iniziato la sua carriere come grafico presso Vogue, Hsrper's Bazar e Glamour, realizza i suoi primi dipinti che risentono della cartellonistica dell'epoca, oltre che del fumetto. Il linguaggio immediato, ad effetto, quella capacità di colpire l'attenzione del pubblico con motti puliti, lontani dalla retorica che, tuttavia, attingono proprio il loro significato dal pubblico stesso, dalle sue esigenze e bisogni. Con Andy Warhol prende avvio la Pop Art americana che conoscerà, grazie a molti artisti, ampia fortuna imponendosi, ben presto, a livello internazionale come l'avanguardia del secolo.

Come si è visto un paio di settimane fa, Andy Warhol è presente anche nella mostra di San Marino dedicata alla Pop Art Americana. E a lui è dedicata da mostra al Centro Saint-Benin di AostaDall’apparenza alla trascendenza, aperta al pubblico fino all’11 marzo, in cui viene ripercorsa la sua carriera attraverso le opere più famose. Da nord a Sud, l'Italia rende omaggio a questo grande artista, scomparso troppo presto.

0 commenti:

Posta un commento