domenica 4 marzo 2018

Random. Illustrazioni, poesie, scoperte

Una sera come tante, e nuovamente
noi qui, chissà per quanto ancora, al nostro
settimo piano, dopo i soliti urli
i bambini si sono addormentati (...).


Giovanni Giudici, Una sera come tante

Marieke ten Berge
Così è per il passato nostro. E' inutile cercare di rievocarlo, tutti gli sforzi della nostra intelligenza sono vani. Esso si nasconde all'infuori del suo campo e del suo raggio di azione in qualche oggetto materiale che noi non supponiamo. Quest'oggetto, vuole il caso che lo incontriamo prima di morire, o che non lo incontriamo.

Marcel Proust, La strada di Swann 



Giochi di carta

Ti distendi e respiri nei colori (...).
Colgo il tuo cuore 
se nell'alto silenzio mi commuove 
un bisbiglio di gente per le strade.

Vittorio Sereni, Poesie 1942 

Kathrin Honesta

Lady Desidia

Limpido fresco ed elettrico era il lume
della sera e là le alte case parevan deserte
laggiù sul mar del pirata
de la città abbandonata
tra il mare giallo e le dune.

Dino Campana, Viaggio a Montevideo

0 commenti:

Posta un commento