sabato 6 gennaio 2018

L'Uomo Mangia Carta di Simone Baracetti con illustrazioni di‎ Sara Codutti

La letteratura per ragazzi, da qualche anno a questa parte, sta dando grandi soddisfazioni sia ai piccoli lettori (e ai genitori) sia ai critici. Il testo scritto si intreccia all'illustrazione, creando un legame tra parole, concetti e sentimenti fondamentale per il bambino nell'età scolare e preadolescenziale. 

"Non abbiamo mai perso l’idea che l’editoria sia una pratica artistica che coinvolge un gran numero di attori, dalla cui interazione nascono due cose fondamentali: il libro e il catalogo della casa editrice".

A parlare è  Giovanna Zoboli con Paolo Canton di Topipittori in una lunga e interessante intervista a ilLibrario.it :
"Ai bambini piacciono le storie, ne hanno bisogno. Ed evidentemente questa fame di storie non riesce a essere soddisfatta in altri contesti: con i tablet e i computer si gioca, davanti alla televisione si assiste a spettacoli, ma le storie, quelle avvincenti e coinvolgenti, abitano ancora quasi esclusivamente nei libri".

Il libro L'Uomo Mangia Carta di Simone Baracetti con illustrazioni di‎ Sara Codutti (Artebambini, Bazzano-Bologna 2012) si inserisce in questo contesto narrativo e sposa una nobile causa: infondere nel bambino il piacere per la lettura (e l'ascolto) di storie fantastiche che abbiano una morale profonda: in questo caso il rispetto per l'ambiente e in particolar modo per gli alberi.




Una storia delicata, che accompagna i lettori, grandi e piccoli, alla scoperta dell'animo dell'Uomo Mangia Carta e della sua relazione con l'ambiente circostante e con gli uomini. La narrazione è accompagnata da illustrazioni sapientemente studiate che incuriosiscono attraverso l'utilizzo di differenti supporti cartacei e coinvolgono il bambino nella storia dalla prima all'ultima pagina.

L'Uomo Mangia Carta  è più di un libro, è un progetto narrativo-illustrativo per bambini di età scolare in collaborazione con l'Associazione Culturale 0432 operante nel campo delle attività educative rivolte all'infanzia e da sempre sostenitrice di percorsi formativi ed educativi per bambini e adulti volti alla commistione di differenti linguaggi tra cui la narrazione, l'espressione, la manualità e la musica.






 Altra tematica che viene affrontata nel libro è la diversità e il timore che l'uomo prova per tutto ciò che è diverso. Sarà la bontà e l'innocenza di un bambino ad abbattere le mura della diffidenza nei confronti dell'Uomo Mangia Carta.





"Sapeva leggere. Fu la scoperta più importante di tutta la sua vita. Sapeva leggere. Possedeva l’antidoto contro il terribile veleno della vecchiaia".
(Luis Sepùlveda)




0 commenti:

Posta un commento