venerdì 2 ottobre 2015

#Digit15. Prato 2 - 3 ottobre. Journalism for the future



Dopo il workshop di Luca Attias, Michele Melchionda e Gianni Dominici, L'amministrazione come è e come dovrebbe essere, il festival nazionale del giornalismo digitale tenutosi oggi (prima giornata) a Prato presso la camera di commercio ha proseguito con un approfondimento dal titolo Journalism for the future

Presieduto da Paolo Piacenza, Danilo Fastelli e Marianna BruschiJournalism for the future rappresenta una finestra su quanto è stato presentato a @ONAConf, la conferenza tenutasi a Los Angeles dal 24 al 26 settembre. 



Piacenza ci presenta quindi un piano per l'engagement, traendo spunto da tre personalità giornalistiche di spicco:



Un esempio valido di giornalismo sui social è @reportedly di @acarvin



La parola passa quindi a Danilo Fastelli che travolge il suo pubblico con una frase complessa:



L'obiettivo del giornalismo (ma non solo) è offrire un servizio utile. Per questo la figura del community manager è fondamentale per individuare le comunità,  i gruppi d'interesse e dare voce alla loro causa. Un prodotto giornalistico che è stato presentato a @ONAConf è la newsletter, percepita come prodotto di qualità che offre esperienze concrete ai vari pubblici, rispondendo ai loro bisogni ed esigenze.

Entra in scena Marianna Bruschi che presenta dei tool importanti per una redazione giornalistica (ma i destinatari si potrebbero estendere).



0 commenti:

Posta un commento