domenica 4 ottobre 2015

#Digit15. 2 - 3 ottobre Prato. L'algoritmo di Twitter



Workshop operativo e interessante quello tenuto da Andrea Boscaro, con introduzione di Marco Renzi, sull'algoritmo di Twitter.
Marco Renzi approfondisce il tema digitale è cultura, a partire da una breve trattazione su quello che rappresenta Twitter nel panorama italiano, il presunto calo (che solo i dati nei prossimi mesi potranno confermare o smentire) e il rapporto tra Twitter e Facebook.

Andrea Boscaro ci proietta nel mondo di Twitter presentando i vari componenti dell'algoritmo:
Come si legge nel blog di Twitter, "At Twitter, Cassovary forms the bottom layer of a stack that we use to power many of our graph-based features, including “Who to Follow” and “Similar to.” We also use it for relevance in Twitter Search and the algorithms that determine which Promoted Products users will see. Over time, we hope to bring more non-proprietary logic from some of those product features into Cassovary". 

Si passa quindi ai fattori dell'algoritmo di Twitter

Bounce-Back 

Twitter, a differenza di Facebook, non tiene conto della frequenza di rimbalzo ovvero di quegli utenti che, cliccando sul link ritornano sul social network. Tuttavia se vogliamo migliorare la performance del nostro sito dobbiamo ambire a far rimanere il nostro utente sulla pagina e a navigare dentro al sito.

Commenti Negativi

Anche in questo caso, a differenza di facebook, Twitter non tiene conto della penalizzazione che proviene da una menzione negativa. Tuttavia è importante sapere quante menzioni abbiamo ricevuto e di che tipo sono queste menzioni, perciò uno strumento che potrebbe venirci in aiuto è Twitchup.

Fattore Temporale

Quando twittare? Anche qua i tool ci vengono in aiuto. Andrea Boscaro ne elenca alcuni tra cui Tweriod.com

Affinità

Come riportato da Boscaro, questo è forse uno dei fattori più importanti (e interessanti). Su Facebok abbiamo la funzione di "mirino" per le pagine. Twitter ancora deve ancora perfezionarsi.


Story Bumping, Last Actor (e Peso)

Questi sono fattori presenti in Facebook e per spiegare questi due fattori vi invito alla lettura sui Facebook Update di Marketing Land, sottolineandovi questa frase introduttiva: "The changes are emblematic of Facebook’s ongoing challenge to make the News Feed a “personalized newspaper” for each user. Facebook’s user base continues to grow, those users are making more connections, more brands are creating Facebook Pages and pushing content, etc. — making the News Feed something of a complicated balancing act".

Il panel prosegue con cenni di content distribution e content marketing



Concludo con una frase di Boscaro che apre innumerevoli spunti di riflessione: "Più tecnologia, più fattore umano".

Approfondimenti

0 commenti:

Posta un commento