giovedì 9 gennaio 2014

Tre parole per il 2014

Fonte: Hub09

Vi ricordate le tre parole per il 2013, la rubrica inaugurata lo scorso anno da Daniele Imperi? Ebbene quest'anno si parte con le tre parole per il 2014.
Alcuni di voi, quelli che mi hanno seguito nei giorni scorsi, probabilmente staranno già intuendo quello che andrò a scrivere. Ma non lasciatevi ingannare dall'apparenza, niente in questo blog si ripete (come nella vita. Eccezion fatta per le belle coincidenze).

L'anno nuovo inizia con una sfida sul piano professionale. Mi trovo a gestire il distaccamento di un'azienda di Roma a Terni, mi ritrovo anche a investire su me stessa e a dosare la forza per costruire, giorno dopo giorno, quel progetto al quale ho dedicato tempo, studio e fatica per anni. E quindi ecco che la prima parola del 2014 è sfida. In questa parola risiede "forza", ne parlavo lo scorso anno ed era legata per lo più alla scrittura. Nel tempo il discorso si è evoluto, la scrittura è diventata anche un lavoro e non solo una passione e la forza, quando si parla di lavoro, è importante e strettamente legata alle sfide quotidiane.

Ombre. La seconda parola del 2014 è ombre. Anche in questa risiede la parola vita che mi ha accompagnata lo scorso anno. Ombre rimanda, nella maggior parte dei casi, a significati reconditi, che celano qualcosa del quale nessuno vuole parlare. In realtà la mia idea di ombre si lega a quanto affermato qualche giorno fa ovvero "al passato che mi ha plasmata e ha consentito che sia la persona che conoscete oggi".


Felicità. Quanti concetti racchiude la parola felicità? C'è la felicità fatta di piccole cose, la felicità delle grandi gioie, quelle delle occasioni speciali, quelle in cui ti senti fragile come un bambino, c'è anche la felicità che rende forti e fa sentire più grandi di quel che siamo, e poi c'è la felicità degli attimi e delle incertezze, del "speriamo che duri per sempre" e "è stato il momento più felice della mia vita". E concludo con una frase sulla felicità scritta qualche giorno fa: "non ne ho mai avuta abbastanza, forse è tempo di esserne avari".

2 commenti:

Auguri per le tue 3 parole, allora :)
Ombre suona interessante.

Grazie Daniele, spero che il tuo augurio sia di buon auspicio :)
Sono legata ad Ombre

Posta un commento