giovedì 28 marzo 2013

Nessuno sa di noi. Simona Sparaco.



Questa recensioni è uscita sulla rivista Letteratu.it

Le parole sono come pietre. Nessuno sa di noi (Giunti Editore) di Simona Sparaco, conta più pietre di quanto si possa immaginare. Scivolano su un piano inclinato, si frantumano cadendo a terra, definiscono l’incertezza e il senso di inadeguatezza, il disagio e l’inquietudine che sostengono la realtà, dandole forma. Chiudere gli occhi e allungare le mani. Il gioco della cieca, lo si faceva da bambini quando le disillusioni erano sogni e le disperazioni speranze. E’ così che ci si potrebbe avvicinare a un libro come questo, candidato al Premio Strega 2013, chiudendo gli occhi e trattenendo il respiro.

0 commenti:

Posta un commento