lunedì 14 gennaio 2013

L'arte vista con gli occhi di Mimi Yoon


Pittrice ma anche cantastorie. La biografia e le interviste recenti di Mimi Yoon, lo testimoniano. Lei stessa ammette di aver disegnato una figura femminile, o comunque qualcosa che le assomigliava vagamente, all'età di venti mesi e, da quel momento non ha più smesso. I quaderni di scuola si trasformavano in mosaici, le figure disegnate non restavano sulla carta, ma si animavano, attorno a loro Mimi Yoon costruiva storie, immaginava un presente e un futuro. Il fascino e la dolcezza di queste ragazze proiettava, chiunque le ammirasse, nelle stanze segrete della loro anima. Talvolta la tristezza confondeva i loro sguardi e la malinconia soffocava i sorrisi.

Crescendo Mimi Yoon non ha smesso di fantasticare e quello che poteva apparire come il sogno di una bambina divenne la sua stessa carriera. Iniziò a studiare pittura  e per anni riempì i suoi quaderni con le conturbanti figure femminili che, oggi, sono il tratto distintivo della sua produzione artistica. Residente a Los Angeles, dove insegna pittura e disegno all'Artis Art Academy (da lei stessa fondata), Mimi Yoon ha amato il disegno fin dalla tenera età ma è solo durante il liceo che ha capito qual'era la sua vera strada. Difatti i suoi iniziali propositi la stavano spingendo a intraprendere la carriera di designer industriale, non tanto per amore della professione quanto per senso di rivalsa all'interno di un settore prettamente maschile. 

Con quanto struggimento e con quanto desiderio dipinge Mimi Yoon. C'è un marasma di emozioni concentrate negli occhi delle figure femminili create da lei: la disperazione dell'amore, la solitudine degli incompresi, l'armonia della seduzione, la bellezza e il fascino, ma anche la malizia, la distrazione, il silenzio... è difficile decifrare ciò che si cela dietro alle sue tele. La sua stessa idea di arte è libera espressione e interpretazione dell'artista, sia esso un bambino, un ragazzo o un adulto. 


Quando Mimi Yoon parla dell'accademia fondata parla anche del suo modo di vivere l'arte: "Artis is a relationship and an inspiration more than it is an academy or an institution.  It’s a space where young creative minds come to be inspired and to inspire.  It’s a place for them to be creative and is where they create and express and become messy beyond the boundaries of the edges of canvas and paper.  Our first few projects are designed to teach each student to understand the fundamentals of drawing and painting at their own pace which has been very successful.  After that, our curriculum is all about each young artist’s individual creativity and uniqueness.  While bouncing the ideas back and forth, we encourage them to mature as an artist and stay honest, young, and pure as an individual".

Le immagini che ho scelto sono quelle che amo maggiormente, ma il suo sito è ricco di tele in cui gli acrilici riescono a donare luce e trasparenza, brillantezza e profondità alle figure femminili di Mimi Yoon. La drammaticità artistica dei suoi quadri risiede nelle sue stesse mani e nelle storie immaginate, da sempre. 


















0 commenti:

Posta un commento