mercoledì 5 settembre 2012

Mondo Bizzarro Gallery apre la stagione autunnale con Dilka


Mondo Bizzarro, nota galleria romana nella scena pop surrealista italiana, aprirà la stagione con le opere di un'artista del Kazakistan alla sua prima personale. Nonostante ciò, non si sta parlando di un'artista alle prime armi. Dilka ha già conquistato la scena italiana partecipando al progetto Italian Pop Surrealism e calcando la scena internazionale grazie alla segnalazione da parte di Juxtapoz Magazine. Dilka è anche stata tra le artiste pop surrealiste che hanno esposto all'Auguste Clown Gallery di Melbourne per il group show Runaway Circus. 

Originaria del Kazakistan, attualmente Dilka Bear vive a Trieste mentre le sue tele fanno il giro del mondo. Il Pop Surrealismo di quest'originale artista sembra riprendere in parte Ray Caesar abbandonando tuttavia la vena sarcastica e provocatoria che caratterizza i quadri di Caesar per evidenziare invece un'innocenza perduta, quasi un inno all'infanzia e alla purezza. Un ritorno alle origini.

Nell'immaginario di Dilka Bear i bambini hanno sguardi penetranti che possono svelare molteplici sfacettature della loro personalità, lasciando alla fantasia dello spettatore il giudizio. I dipinti di Dilka invitano alla riflessione, si nutrono di un atavico simbolismo e di una sensuale energia. La forza narrativa dell'artista racconta l'epifania dell'infanzia

Mondo Bizzarro Gallery ospiterà le opere di Dilka presso la sede di via Sicilia 251 a Roma per un mese a partire dall'8 settembre, giorno dell'inaugurazione. La mostra, The Wild Escape, è curata da Andrea Oppenheimer.  









0 commenti:

Posta un commento