giovedì 26 gennaio 2012

Yuki Miyazaki: Pop surrealism illustrato ai bambini (e non solo)

Di origine giapponese (precisamente di Kumamoto) ma residente a Los Angeles, Yuki Miyazaki si è trasferita negli Stati Uniti per inseguire i suoi sogni e continuare a coltivare la sua passione per l'arte. Passione che, ben presto, si è trasformata nella sua principale occupazione tanto da conquistare la critica che ha definito la sua arte "pop orientale in linea con la cultura classica occidentale".

Yuki Miyazaki ha fatto animazione per molto tempo e i suoi quadri riflettono proprio la sua inclinazione al racconto. Queste storie nascono da idee che l'artista giapponese fissa sulle pagine del suo taccuino e che poi si sviluppano sulla tela. I personaggi sono buffi animali o strane creature ma anche ragazzini impertinenti e ironici. L'atmosfera sembra essere quella di una fiaba per bambini e difatti molte delle illustrazioni di Yuki Miyazaki si rivolgono al pubblico in tenera età.

Nonostante ciò, i suoi quadri attirano l'attenzione anche dei più grandi e in particolare di coloro che amano il pop surrealism e lowbrow art. La componente fantastica e immaginifica occupa gran parte delle storie rendendole surreali e strambe, così come i personaggi stessi che le animano.

Yuki Miyazaki espone periodicamente nella Galleria Hive & Flower Cannibal. Le sue opere sono state viste in tante altre città degli Stati Uniti e, si spera, di rivederle presto anche in Italia per vedere la magia e il surrealismo che scaturiscono dai suoi quadri.

0 commenti:

Posta un commento