domenica 15 gennaio 2012

Canicola Edizioni: Irene e i clochard, un fumetto nel fumetto

Quando te lo dicono non ci credi. Pensi che possa accadere agli altri mentre tu sei immune da certe malattie come quelle infettive, ma anche tumori, aids... fanno tutte parte della stessa famiglia: cose che verranno agli altri ma non a me. E quando te lo dicono a stento riesci a sentire le parole dei medici, le quali, spesso, sono flebili voci che interferiscono con i pensieri per un solo attimo, lo stesso attimo che impiegano i medici per dirti che ti resta poco, pochissimo tempo da vivere. 

Probabilmente Irene, ventenne, sognatrice, innamorata di Naima e disperata, ha pensato a questo mentre i medici le parlavano. Eppure la sua è una disperazione dignitosa,  che trova rifugio nei sogni per scappare dalla paura più grande ovvero quella della morte: "Ci sono tre cose che vorrei fare prima di morire. La prima è un reportage sui barboni. La seconda è che vorrei essere il personaggio di un fumetto. La terza cosa è che vorrei suicidarmi".

Irene è un personaggio senza volto, una ragazza come tante, impegnata nel lavoro, nello studio e nelle mense per i barboni, dove presta assistenza volontaria. La sua vita però viene radicalmente stravolta: il tumore al seno spezza ogni speranza. E da questo momento inizia un viaggio nella solitudine, in un luogo altro, lontano da tutti e da tutto. Il surreale diventa preferibile al reale e quindi Irene inizia a fantasticare, sogna di diventare un'eroina che gira per le strade di Parigi con una spada facendo piazza pulita di tutto ciò che è inutile: dai sentimenti alle persone.

Irene e i clocard è fumetto nel fumetto, visto che la protagonista presenta il suo progetto sui barboni proprio a Florent Ruppert e Jérome Mulot i quali, nella realtà, sono gli autori del fumetto stesso. Florent Ruppert e Jérome Mulot, collaboratori dal 2002, sono conosciuti nel panorama fumettistico italiano grazie alla traduzione e pubblicazione per opera di Canicola, l'associazione culturale e casa editrice che ha sede a Bologna e che propone, periodicamente, fumettisti e scrittori di talento, dotati di notevole verve grafica e narrativa. 

Irene e i clochard è un fumetto edito nella primavera del 2011 che merita di essere letto (se già non è stato fatto) sia per la complessità e profondità della storia sia per la forza e particolarità del tratto.  

0 commenti:

Posta un commento