venerdì 30 dicembre 2011

"Homemade Christmas Card" di Camille Rose Garcia

Lo stupore e la fascinazione si provano ogni volta che ci si trova dinanzi alle opere di un artista amato e conosciuto. E quando l'umorismo e la fantasia diventano caratteristiche proprie di queste opere, non ci resta altro da fare che applaudire alla bravura e all'originalità dell'artista in questione.

E' quello che è accaduto quando, qualche giorno fa, ho letto l'ultimo post di Camille Rose Garcia sul suo blog, Snowy Brown Christmas. Non si tratta di quadri pop surrealisti; nel post Camille parla di Natale, di vacanze natalizie ma soprattutto di "Homemade Christmas Card", una follia, come viene chiamata dall'artista pop surrealista americana, che ha inizio ben dieci anni fa e sottolinea la sua passione per tutto ciò che è possibile creare con le proprie mani.

Infatti Camille Rose Garcia ammette che "this yearly tradition started many years ago, first because I didn’t want to buy and send out a bunch of things that would just end up in the landfill, second because I enjoy making things, and third, because no matter what is going on in the world that is awful, hopeless, maddening, and tragic, putting faces on miniature snowmen and bumbling around in the glitter bin takes my mind off of the noisy collapse of empire".

Come si può vedere dalle immagini, dietro alle Christmas Card, c'è un lavoro lungo che offre spazio alla creatività e all'immaginazione, oltre al concetto di riciclo dal momento che tutto ciò viene fatto con materiali antichi, in questo caso la scatola della nonna dimenticata in soffitta. Forse queste "Homemade Christmas Card" possono dare ispirazione a qualcuno per i prossimi biglietti d'auguri. 

0 commenti:

Posta un commento