martedì 22 novembre 2011

Exit Music. La storia dei Radiohead di Mac Randall

Qualche mese fa, avevo scritto un articolo dedicato al nuovo album dei Radiohead, The King of limbs, annunciato e distribuito tramite Internet. Questa modalità era risultata insolita per una band. Notoriamente, infatti, le star sono famose per le spettacolarizzazioni. I Radiohead si sono presentati al pubblico, ancora una volta, con la loro voce e il loro talento, e proprio per questo premiati anche dalla critica. 

Se poi vogliamo dare uno sguardo alla loro personalità, basta pensare alle voci che correvano su Twitter agli inizi di ottobre, quando si pensava (o forse si sperava) in una loro apparizione pubblica in occasione dell'occupazione di Wall Street. Le stesse voci vennero smentite dal gruppo attraverso Twitter. La band infatti augurò buona fortuna ai manifestanti ma "contrariamente alle precedenti voci, oggi non ci saremo a #occupywallstreet". L'uso di Twitter testimonia, non solo la loro attitudine ad un rapporto diretto con il pubblico ma anche una certa sincerità e trasparenza verso i fans e non solo. Alla luce di questo non deve stupire l'annuncio, tramite la rete, del nuovo album  The King of limbs

Ma ad attirare l'attenzione dei molti che seguono la band, vi è anche l'uscita del saggio di Mac Randall, Exit Music - La storia dei Radiohead. Pubblicato agli inizi del 2011 per Arcana, il saggio continua a far parlare di sé, sia per la validità dei contenuti sia per gli approfondimenti sulla composizione degli album e delle singole canzoni. Nessun gossip ma tante notizie che arricchiscono la conoscenza  dei fans riguardo i Radiohead. 

La storia della band, narrata con dovizia di particolari da Mac Randall, ripercorre gli esordi musicali dei Radiohead fino a toccare la composizione di album come Ok Computer per non parlare del loro carisma e del rapporto con il pubblico. Così come nei loro album, anche nel saggio, emergono sensazioni evocative, sfuggenti, la ricerca del simbolismo e, talvolta, della perfezione estetica. Il rapporto tra musica, letteratura e storia è presente in ogni loro album ed emerge anche tra le pagine di Exit Music. Nel ripercorrere la loro storia, Mac Randall sottolinea la loro continua voglia, e capacità, di evolversi, di tralasciare gli stili musicali che li hanno resi famosi per dare vita, ad ogni album, ad una nuova personalità artista che, puntualmente, affascina pubblico e critica.

Musica e letteratura, avanguardia e pop, ma anche innovazioni tecnologiche e carisma. Sono questi alcuni degli elementi che hanno caratterizzato (e caratterizzano tuttora) i Radiohead. Elementi che Mac Randall ha fatto confluire in Exit Music, apportando un valore aggiunto al suo saggio e distinguendolo dalle molteplici biografie che spesso occupano, stanche e polverose, gli scaffali delle librerie. 

"(...) Breathe keep breathing
Don’t lose your nerve
Breathe keep breathing
I can’t do this alone (...)".

0 commenti:

Posta un commento